Percorso B:
da Bobbio al guado sulla confluenza Aveto - Trebbia.

Il percorso si svolge in buona parte nell'ambiente naturale della media Val Trebbia, si percorre l'antica strada medioevale di Carana che staccandosi dalla loc. di S. Martino permette di collegare Bobbio con la zona di Corte Brugnatella, passando per il borgo di Brugnello. Questo percorso è stato utilizzato sino agli anni 1870-1880, prima della realizzazione della statale Bobbio – Ottone – Genova. Prima del borgo di Brugnello, il percorso sovrasta gli splendidi meandri del Trebbia di San Salvatore. Da Brugnello il tracciato prevede di utilizzare l’antica strada mulattiera, ora percorribile con automezzi, che porta a Marsaglia, quindi percorrendo un breve tratto della statale 45 si giunge al bivio per Confiente, "Ad Confluentiam", con gli antichi guadi. Anche in questo percorso si possono effettuare diverse diversioni: la prima con una deviazione di circa 1 km., permette di giungere a Moglia di Bobbio, tipico esempio di villaggio rurale; la seconda, passando per Marsaglia si può risalire il torrente Cordarezza e giungere al mulino di Roncoli, abbastanza in buono stato di conservazione; la terza, partendo da Ponte di Marsaglia, risalire la sponda sinistra del fiume, per giungere a Poggio Villari, in cui, si può ammirare un pregevole e tipico oratorio di epoca medioevale.

 

 

clicca per ingrandire

 

Percorso B
18--Il borgo rurale e il mulino di Moglia
19--Il borgo di Brugnello con resti del castello dei Brugnatelli
20--I borghi rurali Poggiovilleri
21--I Mulini sul Rio Cordarezza
22--Le piante stenomediterranee dell'alveo del Trebbia